Coronavirus, Cirielli (FdI) a De Luca: “Sospenda ordinanza su Tpl marittimo, mette in pericolo i passeggeri”

“De Luca continua a mettere in pericolo la sicurezza di campani e turisti. È sconcertante che, nonostante il record relativo all’aumento dei contagi in Campania, non abbia ancora sospeso l’ordinanza numero 65 del 6 agosto scorso (valida fino al 7 settembre) che prevede la possibilità di occupare il 100% dei posti a sedere sui mezzi di trasporto marittimi”. Lo dichiara, in una nota, il Questore della Camera e parlamentare campano di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli, che annuncia una apposita interrogazione al ministro della Salute Roberto Speranza: “Non si comprende sulla base di quale valutazione scientifica sia stata presa tale decisione. Ma questa circostanza – dichiara Cirielli – espone ad un elevatissimo rischio di contaminazione Covid-19 i fruitori del servizio di Tpl marittimo nel Golfo di Napoli e non solo. Ma, come sottolineato anche da Assoutenti Campania, l’ordinanza regionale viola anche le prescrizioni statali emanate dal Ministero della Salute lo scorso 1 agosto, che ribadiscono l’obbligo di mantenere una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto pubblico. Prima di peggiorare ulteriormente la situazione dei contagi in Campania, De Luca spieghi le ragioni per le quali i trasporti marittimi avrebbero un trattamento privilegiato rispetto alle normative in vigore che, invece, interessano le altre categorie di trasporti. Sospenda, quindi, ad horas la deroga per i trasporti marittimi, che favorisce la diffusione del virus mettendo in pericolo la salute dei passeggeri. Urge attivare – conclude Cirielli – tutte le misure di prevenzione e di sicurezza utili a garantire in tutti i momenti del viaggio la distanza interpersonale stabilita per scongiurare la contaminazione da Coronavirus”.

Rispondi