Pontecagnano Faiano, Ernesto Sica all’inaugurazione del comitato di Sant’Antonio:
“Ridurre le distanze e tornare a dialogare coi cittadini, la nostra sfida più grande”

“Abbiamo assunto un impegno ben preciso: continuare ad essere presenti sul nostro territorio. Ho fatto mio questo impegno da tempo e voglio portarlo in Regione. Perché solo conoscendo la provincia di Salerno, la propria terra, si possono dare risposte ai cittadini”.

A dichiararlo, ieri sera, durante l’inaugurazione del comitato elettorale a Sant’Antonio di Pontecagnano Faiano, Ernesto Sica, candidato al Consiglio regionale della Campania nella lista di Italia Viva per Vincenzo De Luca Presidente.

In un clima di grande entusiasmo e partecipazione, il Consigliere provinciale si è confrontato a lungo con le tante persone presenti all’iniziativa in via Picentia.

“Un comitato – ha detto nel suo intervento – ha per noi un significato ben preciso: non un luogo temporaneo utile ad ampliare il consenso, ma un momento di contatto costante, ascolto, scambio di idee, discussione, riflessione sul presente e futuro. Perché il mio impegno in politica è una scelta di vita e non l’esaltazione di un momento storico”.

“La politica – ha aggiunto il candidato al Consiglio regionale – è una missione, è la volontà di rafforzare ogni giorno il rapporto tra elettori ed eletto, è condivisione. Al centro vanno inseriti sempre il dibattito, la proposta, anche la contrapposizione dialettica, ma mai l’offesa personale, la demagogia, lo scontro spesso alimentato da chi non ha argomenti. E noi al centro mettiamo il nostro progetto, la nostra comunità, i nostri valori di popolari e moderati, la nostra conoscenza di questa terra che abbiamo sempre difeso e valorizzato, mettiamo la consapevolezza del periodo che stiamo vivendo. Perché conosciamo benissimo il territorio, il nostro impegno non è mai venuto meno, sappiamo interpretare le necessità e siamo forti dell’esperienza di aver governato e guidato percorsi amministrativi a più livelli”.

“Questa – ha concluso Ernesto Sica – è la nostra grande sfida e la stiamo vincendo: tenere vivo il rapporto tra rappresentanti e rappresentati, ridurre le distanze, tornare a dialogare con i cittadini per restituire loro quel senso di comunità. Prima di ogni cosa. Questo è il nostro impegno per una Provincia bella e protagonista”.

Rispondi