Caldoro “A Salerno bisogna scrivere pagine di verità”. “Quale sarebbe stata la carriera di De Luca senza Michelangelo Russo?”

“Molti si chiedono, ed io sono fra questi, quale sarebbe stata la carriera di De Luca senza Michelangelo Russo”. Così Stefano Caldoro, candidato presidente del centrodestra, risponde a chi gli chiede del consenso di De Luca a Salerno.
“Senza i più grandi errori giudiziari della storia di Salerno, con due galantuomini finiti in carcere e poi dichiarati innocenti, parlo di Enzo Giordano ed Aniello Salzano, altra – dice Caldoro a margine di una iniziativa a Cava- sarebbe stata la storia politica di Salerno”.
“E non aggiungo altro ma cito circostanze e fatti noti a tutti e che in troppi hanno dimenticato. Potrei – ricorda – arrivare a fatti più recenti ma le fortunate coincidenze non le voglio commentare”.
“Poi – conclude Caldoro – qualcuno scriverà pagine di verità a Salerno. E si dovrà scrivere delle colpevoli distrazioni, delle omissioni degli organi di controllo e di una politica locale che controlla tutto ”

Rispondi