«La giunta Ferraioli?La peggiore nella storia della città di Angri»

L’ex sindaco Mauri prova a riconquistare la fascia tricolore a capo di una coalizione riformista supporterà, tra l’altro, Vincenzo De Luca alle regionali

di Andrea Bignardi

L’amministrazione Ferraioli? Litigiosa ed incapace di programmare”. Non usa mezzi termini lo sfidante del sindaco uscente e già primo cittadino del comune Doriano, Pasquale Mauri. A capo di una coalizione di ispirazione riformista proverà a riconquistare il locale palazzo municipale puntando su lotta alla microcriminalità, riduzione della pressione fiscale e intercettazione dei fondi comunitari, in sintonia ed a supporto della candidatura di Vincenzo De Luca a governatore della Campania.

La città di Angri è indubbiamente reduce da una consiliatura difficile, caratterizzata dalla decadenza e poi dal reintegro del suo storico sfidante, Cosimo Ferraioli, con il quale nel corso degli anni non sono mancate polemiche e divergenze sulla governance cittadina: che giudizio ha complessivamente su questi anni di amministrazione?

“Lo stesso giudizio che ne danno i cittadini di Angri: completamente negativo. Con l’amministrazione Ferraioli la città è piombata nel buio, il sindaco è stato assente per cinque anni, e la giunta si è caratterizzata per litigi e incapacità di programmare. Angri ha perso numerose occasioni, soprattutto in termini di progetti e capacità di reperire fondi dalla Regione e dall’Europa. Una situazione che, se si ripetesse per altri cinque anni, condannerebbe la città a un inevitabile declino. Penso che l’amministrazione Ferraioli sia stata la peggiore della storia di Angri”.

Il duro e costante lavoro di opposizione consegna oggi una coalizione molto variegata a suo sostegno: quali sono i punti principali che caratterizzeranno il programma con il quale chiedete di ritornare al governo della città e che riassumono la vostra visione futura di Angri?

“La nostra coalizione ha una chiara ispirazione riformista, che si basa su alcuni valori imprescindibili: la solidarietà, l’oculata gestione delle risorse pubbliche, l’approccio intergenerazionale. Assieme abbiamo redatto un programma sin dal mese di novembre, lo abbiamo pubblicato online, e lo abbiamo aperto ai contributi di cittadini, associazioni e forze politiche. Il programma definitivo, reperibile all’indirizzo https://pasqualemauri.com/programma, è la sintesi delle esigenze principali della cittadinanza. Prima fra tutte la necessità di abbassare le tasse e le tariffe dei servizi comunali, di assicurare sicurezza ai cittadini impauriti dai fenomeni di microcriminalità, e l’urgenza di preparare la macchina comunale al reperimento di fondi regionali ed europei per rilanciare l’economia e l’occupazione nel rispetto dell’ambiente”.

La campagna elettorale della Sua compagine è stata segnata dalla vicinanza ideale e politica al candidato presidente della Regione Vincenzo De Luca: cosa accomuna la vostra azione amministrativa e cosa si attende dalla giunta regionale in favore della Sua città?

“Con il Presidente De Luca ci accomuna una visione della pubblica amministrazione orientata all’efficienza, all’etica del lavoro, all’ascolto dei bisogni dei cittadini, e al coraggio delle decisioni. Dalla nuova giunta non ci aspettiamo favori, vogliamo solo che lavori bene nell’interesse del territorio regionale. Starà a noi, come amministrazione comunale, predisporre progetti e interventi degni di attenzione e di finanziamenti, così come abbiamo fatto durante il mandato 2010-2015, quando fummo in grado di reperire più di cinque milioni di euro di finanziamenti”.

Rispondi