Rari, testa al Foro Italico «Sarà scontro salvezza»

di Matteo Maiorano – La Rari Nantes Salerno esce a testa alta dal triangolare di Coppa contro Ortigia e Posillipo. La compagine di Matteo Citro ha ben figurato nei confronti, pagando la stanchezza del doppio impegno ravvicinato.

In occasione del derby della Scandone è infatti emersa la freschezza fisica della compagine di Brancaccio, abile a sfruttare il momento propizio di gara per prendere il largo e staccare il pass per il secondo turno della competizione. L’importante, come afferma un soddisfatto Matteo Citro, era però tornare in vasca a giocare.

«Abbiamo commesso diversi errori individuali, Tomasic ha subito tre falli gravi, abbiamo dovuto stravolgere il nostro gioco in corsa». Prime indicazioni in vista della corsa salvezza, che partirà con la trasferta di Roma. Al Foro Italico la Rari Nantes proverà a portare i primi punti a casa: «Gli acquisti di Caponero e Maddaluno vanno a rinforzare un organico, quello romano, già di per sé competitivo. La Lazio proverà a costruire la salvezza tra le mura amiche e dovremo essere vigili su ogni palla. È – afferma l’allenatore – il primo scontro diretto del campionato: gli avversari hanno imparato a conoscere la Rari Nantes e non prenderanno l’impegno sottogamba. Voglio che il gruppo sia consapevole del fatto che raggiungere la salvezza non sarà semplice».

La querelle relativa allo sgombero dalla Garbatella non ha di certo disunito l’ambiente biancoceleste. Lo spogliatoio romano ha fatto fronte comune rispetto alle avversità: «E’ da queste vicende – afferma Citro – che nascono le più belle pagine della pallanuoto. Lo sport è un grande aggregatore sociale». Chiosa finale rivolta al gruppo dei salernitani: «Pretendo il massimo impegno da tutti, in particolar modo dal nucleo storico. Quando il gruppo farà fatica a venir fuori dalle avversità, voglio che siano i vari Gallozzi, Pica e Fortunato a dare quel quid in più per mettere il cuore oltre l’ostacolo. Voglio lucidità: giocare senza pubblico alla Vitale sarà difficile, il gruppo si esalta con la carica del muro giallorosso».
Foto Videoplay

Rispondi