Amalfi,è Milano bis per appena due voti

di Andrea Bignardi

Una vittoria di misura, per appena due voti, quella di Daniele Milano a sindaco di Amalfi. Il primo cittadino del comune capofila della Costiera ha sconfitto il suo avversario (e già sindaco della città) Alfonso Del Pizzo con appena due voti di scarto. I “punti”: 1708 a 1706, in uno spoglio al cardiopalma fino all’ultima scheda che ha visto prevalere, terminato lo scrutinio della terza sezione elettorale. Del Pizzo, come da prassi, avrà trenta giorni per adire alle vie legali e proporre il ricorso contro Milano: già da martedì, com’è ovvio in queste situazioni, sembra tirare aria di ricorso, che tuttavia non è stato ancora confermato, segno che l’opposizione potrebbe anche scegliere di riconoscere la vittoria al sindaco riconfermato. Del Pizzo, però, non si sbilancia. “Stiamo valutando la presentazione del ricorso sulla base di voti contestati e che forse potrebbero essere sfuggiti a qualcuno dei presidenti – afferma – vorremmo verificare alcune cose. L’esito va comunque verificato e siamo orientati a presentarlo, penso che chiunque l’avrebbe fatto in una situazione particolarmente border-line come quella che si è presentata dinnanzi ai nostri occhi”. No comment da parte del sindaco Milano, che si è già rimesso all’opera in vista della prossima consiliatura. “Sulla vittoria le mie valutazioni personali sono ovviamente altre – commenta – Sul ricorso nemmeno ho avuto modo di capire bene i motivi sui quali vorrebbero fondarlo: non ho nulla da dire sulla questione”.

Rispondi