Ragazzi irresponsabili: il docu-film su Fridays for Future in Italia

di Daniela Pastore

“Non potete star lì con le mani in mano aspettando che la speranza arrivi. Vi state comportando da ragazzi irresponsabili” [Greta Thunberg al Parlamento Europeo, Bruxelles 16 aprile 2019]. Questa è stata la frase che ha toccato le corde più profonde della sensibilità ambientalista del regista e giornalista salernitano Ezio Maisto, che ha realizzato il documentario Ragazzi Irresponsabili, progetto audiovisivo presentato poco tempo fa all’interno della Masterclass Impact al Giffoni Film Festival. Per molti giovani italiani Greta Thunberg è un simbolo ma, soprattutto, un’assunzione di responsabilità, consapevoli che il vero cambiamento si realizzi attraverso gesti quotidiani. Chi sono questi ragazzi che sulle orme della giovane attivista svedese, animano i Fridays For Future nelle piazze e nelle scuole? Quali sono i loro valori, obiettivi e contraddizioni? Ispirandosi alla dura accusa di Greta rivolta all’immobilismo dei suoi coetanei, riportata in modo provocatorio nel titolo, il documentario si affida alle numerose testimonianze dirette di giovani attivisti. Un valido progetto audiovisivo che sta regalando al pubblico attento una esperienza emozionante fatta di storie e passioni degli studenti che si sono mobilitati per contrastare l’azione distruttiva dell’uomo – e della sua economia di rapina – sull’ambiente. C’è David (14 anni) che ha sposato con tanta forza la causa ambientalista da convincere i suoi genitori a permettergli di girare l’Europa da solo per partecipare agli scioperi. C’è Marianna (18 anni), già impegnata nella raccolta volontaria dei rifiuti per strada e passata al ruolo di organizzatrice dello sciopero degli studenti della sua città. Insieme a loro Alessandro (26 anni) che è stato il primo giovane ad aver seguito l’esempio di Greta e ad essere sceso in piazza in Italia e Monica, l’insegnante che ha fondato i Teachers For Future e spinto la sua scuola, prima in Italia, a dichiarare l’emergenza climatica. Uno sguardo all’ambiente sempre più necessario e vitale, Ragazzi Irresponsabili è uno dei documentari selezionati e cofinanziati nel- l’ambito della call “Uno sguardo all’ambiente”, lanciata per progetti audiovisivi sui temi dell’ecologia, sostenibilità e ambiente da Infinity Lab, il primo laboratorio italiano permanente sulla piattaforma Produzioni dal Basso, creato da Infinity – la piattaforma di video streaming on demand del Gruppo Mediaset – e nato per essere l’incubatore di nuove storie, di idee e di competenze per registi, videomaker, autori e sceneggiatori. Un progetto indipendente, a basso impatto ambientale, realizzato con il crowndfounding e con tanta passione.

Rispondi