Crozza/De Luca contro Genova:“a Napoli i giocatori del Genoa correvano con il deambulatore”

Di Maria Francesca Troisi

Ieri sera sul Nove, in Fratelli di Crozza (prima serata), il popolare comico ligure ha indossato nuovamente i panni del Presidente della Campania, dando vita ad una nuova gag esilarante.
De Luca, nelle sue consuete vesti “immusonite”, esacerbate dal comico, si scaglia (come nel corso dell’intervista di Bruno Vespa a Porta a Porta, dello scorso martedì) contro l’incongrua distribuzione del Fondo Sanitario Nazionale, che vede la regione campana percepire 300 milioni l’anno in meno rispetto a molte altre regioni, a causa della sua «età media più bassa».

Il risentiamo prende di mira in maniera particolare la Liguria, che essendo la regione più vecchia d’Italia, riceve maggiori fondi.

Per De Luca (Crozza) il risentiamo non è mai solo politico, ma sconfina inevitabilmente sul piano personale.

300 milioni in meno alla sanità.
I giovani non emigrano dalla Campania per andare a stare meglio, ma emigrano per avere la libertà di stare male.
Cosa dobbiamo fare? Dobbiamo diventare come la Liguria? La regione più vecchia d’Italia.
Hanno la squadra più vecchia d’Italia. L’altro giorno a Napoli i giocatori del Genoa correvano con il deambulatore. Sono vecchi e ci vengono ad infettare a noi!

Non dimentichiamoci che la Liguria è governata da Giovanni Toti. Sotto la presidenza Toti gli ospedali della Liguria a livello catastale sono classificati come sale bingo. I liguri sono tirati, col braccino corto: gli ospedali per non spendere curano tutte le patologie col bacetto sulla bua”

Le risate sono assicurate.

Rispondi