La Salernitana cala il poker al Pisa, all’Arechi presenti Bellandi e Lotito

La Salernitana serve il poker al Pisa, ospite all’Arechi, per la terza giornata del campionato cadetto. Una magistrale prestazione dell’attaccante Gennaro Tutino – che segna la doppietta – mette in cassaforte i tre punti e la vittoria per i granata di mister Castori, che terminano il match sul risultato di 4 a 1. Doppietta di Tutino – dunque – e doppietta di Kupisz in un match che ha visto la Salernitana protagonista e non solo. All’Arechi che rimane chiuso per i tifosi, nonostante il nuovo decreto Conte che prevedeva l’apertura degli stadi a 1000 persone estesa a tutto il campionato, si vedono circa 100 persone invitate dalla società granata. Tra sponsor, addetti ai lavori, famiglie dei giocatori e qualche baby calciatore del settore giovanile, ci sono il patron Claudio Lotito e mons. Andrea Bellandi, vescovo della diocesi di Salerno-Acerno-Campagna, che lancia il messaggio per un “calcio che dà speranza in questo periodo buio”. Tanti gli esponenti politici presenti in tribuna, tra cui l’assessore all’ambiente e allo sport del Comune di Salerno Angelo Caramanno e il sindaco di Baronissi, nonché tifoso fedelissimo, Gianfranco Valiante. Ma di tifosi neanche l’ombra, che nonostante la chiusura da parte della società per questa partita (non è andata a buon fine la macchina organizzativa infatti), per la prossima, in cui ci potrebbero essere porte aperte promettono comunque diserzione e proteste, lasciando vuoto e nella desolazione l’impianto di via Allende. Ad attendere ora i granata però un tour de force che li vedrà prima protagonisti a Vicenza con un turno infrasettimanale martedì, poi nuovamente in casa contro l’Ascoli e martedì 27 ottobre nuovamente in viaggio verso Genova per il turno di Coppa Italia contro la Sampdoria.

SALERNITANA-PISA 4-1

SALERNITANA (4-4-2): Belec; Casasola, Aya, Gyomber, Lopez; Lombardi (1’ st Kupisz), Capezzi (1’ st Schiavone), Di Tacchio, Cicerelli (33 ‘st Antonucci); Tutino (33’ st Anderson), Djuric (40’ st Giannetti). A disp. Adamonis, Mantovani, Karo, Dziczek, Veseli, Iannoni, Baraye. All. Castori.

PISA (4-3-1-2): Perilli; Belli (9’ st Birindelli), Caracciolo, Benedetti, Lisi (37’ st Meroni); Gucher, De Vitis (16’ st Sibilli), Mazzitelli; Siega (9’ st Soddimo); Masucci (16’ st Palombi), Marconi. A disp. Kucich, Colnago, Pisano, Masetti, Alberti. All. D’Angelo.

Arbitro: Ghersini di Genova (Imperiale/Rossi). IV uomo: Maggioni di Lecco.

Gol: 27’ pt e 18’ st Tutino (S), 12’ st e 26’ st Kupisz (S), 37’ st rig. Marconi (P).

Ammoniti: Mazzitelli (P).

Rispondi