Caso “Zeppola D’Oro”. Cammarota: risponda il Presidente di “Salerno Pulita”

Di Maria Francesca Troisi

Con una scritta ironica contro Vincenzo De Luca, i titolari di “Alla Zeppola D’Oro” – Salerno, avevano espresso la loro contrarietà per il veto all’asporto dalle 21.
Questa mattina però una brutta sorpresa: lo striscione con la scritta “Chiuso. Grazie De Luca”, lasciato sulla saracinesca, non c’era più.
Visionando le telecamere di sorveglianza, si è scoperto che a rimuoverlo è stato un dipendente di “Salerno Pulita”.

Alla notizia, dura reazione dell’avv. Antonio Cammarota, Presidente della Commissione Trasparenza del Comune di Salerno, che in una nota afferma: “L’episodio riferito nel video pubblicato su facebook dal negozio “Zeppola d’Oro”, dove si vede un dipendente di Salerno Pulita strappare il cartello di protesta contro De Luca dell’esercizio commerciale, getta una grave ombra su Salerno Pulita e, di riflesso, sull’intera città di Salerno”.

Cammarota annuncia di voler richiedere spiegazioni scritte e quindi l’audizione del Presidente di Salerno Pulita.

In discussione non è la Zeppola d’Oro, il privato si tutelerà se e come vorrà”, afferma Cammarota, “ma il grave danno di immagine che ne deriva, così come è dato rilevare dalle reazioni di tutti, essendo Salerno Pulita un’azienda pubblica comunale”.

Nei giorni scorsi, in seguito all’ordinanza regionale, i titolari dell’attività avevano ringraziato i clienti e rivolto un “ringraziamento particolare” anche sui social al Presidente della Regione Campania: “Vista l’ultima ordinanza Regionale, nella quale la chiusura per la nostra attività é obbligatoria per le 21:00, comunichiamo alla nostra clientela che CHIUDEREMO definitivamente visto che il nostro prodotto è consumato da tutti nelle ore serali/notturne. Grazie a tutti i nostri clienti, che ci hanno preferito in questi anni, ma un grazie particolare va a Vincenzo De Luca”.

Il gesto discutibile di questa mattina non ferma di certo l’indignazione dei proprietari, che hanno già pronto un nuovo cartello, uguale al precedente.

Rispondi