Conte: “scongiurare un secondo lockdown generalizzato. Aiuteremo i settori più colpiti”

Di Maria Francesca Troisi

Nel corso della conferenza stampa delle 13:30 il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte illustra le nuove misure restrittive previste nel Dpcm, in vigore dal 26 ottobre al 24 novembre.

Conte: “Il dpcm di oggi è, come sempre, frutto di analisi lunghe ed approfondite, focalizzate sui dati della curva epidemica, costantemente in crescita e sullo stato di stress del SSN. Rt è ad 1.5, i nuovi positivi sono quasi 20mila al giorno ed il contact tracing è in difficoltà.
Solo controllando la curva epidemiologica, riusciremo a controllare la pandemia.
Ciò significa scongiurare un secondo lockdown generalizzato, significa preservare la salute ma anche l’economia: di qui la necessità di introdurre misure più restrittive, in vigore da questa sera a mezzanotte al 24 novembre”.

Per i servizi di ristorazione: locali come bar e pasticceria chiusi alle 18, servizio al tavolo obbligatorio dopo tale orario. Limite di 4 persone al tavolo al ristorante.

Chiudono palestre, piscine, centri benessere e termali, cinema e teatri.

Prosegue il Premier: “Il Paese è stremato, stanco da questa situazione. Sono al corrente della situazione di tanti lavoratori, che non possono contare su un’entrata fissa. Ma il governo prende un impegno con loro, a ristorarli con contributi su cui abbiamo ragionato e continueremo a ragionare insieme alle associazioni di categoria.
I rimborsi arriveranno tramite bonifico bancario sui cc degli interessati, così come avremo detrazioni e misure di sostegno per affitti. Garantiamo la cassa integrazione, così come il bonus una tantum per i lavoratori stagionali.
Spero che in questo mese che abbiamo davanti, in cui per certo avremo sofferenze e difficoltà, la curva epidemica e il sistema di contact tracing siano riportati sotto controllo, in modo da avere un dicembre e relative festività, più tranquillo e con più libertà”.

Rispondi