Show must go on

di Andrea Pellegrino

Show must go on, dicevano i Queen. Ed è la colonna sonora di questa ‘seconda ondata’ di Coronavirus, che avrebbe dovuto renderci preparati, ed invece, siamo al punto di partenza, se non peggio.

Un po’ perché decidono tutti, come vogliono, quanto vogliono e secondo la loro luna quotidiana. Capita a noi, campani, alle prese con annunci e provvedimenti che si confermano o si smentiscono a seconda delle ore della giornata.

Bollare le proteste come di stampo camorristico e politico è troppo semplice. Accanto sicuramente ad una componente di estrazione malavitosa o prettamente politica, c’è la rabbia, quella che si covava sotto la cenere e che era anche ben visibile.

Così nonostante tutto, in poche ore abbiamo assistito al ‘tutto e al suo contrario’ . Compreso una ‘brutta’ lastra di un povero 37enne, incomprensibilmente sbandierata durante i consueti appuntamenti del venerdì di Vincenzo De Luca.

Scuole chiuse, poi aperte, poi richiuse. Lockdown totale per la Campania, poi la richiesta di allargare gli orari di chiusura dei pubblici esercizi, poche ore dopo l’annuncio di Conte di prevedere una serrata alle 18, poi confermata stamattina.

Il caos, provocato, dovuto o indotto, che ha generato le proteste in varie città della Campania. La prima vera e propria contro Vincenzo De Luca che probabilmente per la prima volta si è ritrovato il popolo completamente contro, a partire dal suo stesso elettorato.

Alla fine la resa, il dietrofront davanti all’impossibilità di ristorare gli esercenti campani ma anche all’impossibilità di garantire l’ordine pubblico. Perché ribadiamo, va bene la mano della camorra o dei fascisti, nazisti e cosi via, ma in strada c’era e ci sta anche una buona maggioranza di partite Iva, commercianti e famiglie che oggettivamente sono messi alle strette.

Questo si sapeva già, fin dalla campagna elettorale che ci ha fatto vivere in un’isola felice mentre i contagi aumentavano.

L’effetto Covid ha portato alla vittoria dei governatori uscenti, compresa dunque quella di Vincenzo De Luca. Non so se si votasse oggi quale sarebbe il risultato. Di certo la discesa è iniziata. Intanto però lo show prosegue e chissà cosa ci riserveranno le prossime ore.

Rispondi