Fonderie, studio Spes incompleto. Il Tar: “Si trasmetta tutto”

Lo studio Spes non è completo, il Tar ordina la trasmissione di tutti gli atti. Trenta giorni di tempo per fornire tutta la documentazione necessaria. Questo è stato intimato all’Istituto zooprofilattico del Mezzogiorno che ha compiuto uno studio nell’area delle Fonderie Pisano di Salerno. La decisione al termine dell’udienza al Tar sul ricorso presentato dall’associazione “Salute e Vita” che ha impugnato il rinnovo dell’Aia (autorizzazione integrata all’ambientale) concessa dalla Regione Campania alle Fonderie Pisano. La nuova udienza è ora fissata per il prossimo 10 marzo.

Rispondi