Ipotesi di stop a bar e ristoranti nelle zone critiche

Bar e ristoranti chiusi anche a pranzo nelle regioni con tasso di contagi a rischio. Le zone critiche sono Lombardia, Piemonte e Calabria. Poi coprifuoco alle 18, con chiusura delle attivita’ commerciali e per la cura alla persona, salvo farmacie, parafarmacie e alimentari.

Queste secondo indiscrezioni, sono alcune delle misure allo studio del governo per il nuovo dpcm che dovrebbe essere firmato nella giornata di martedì. Si ragiona, sempre per le aree critiche, sul ‘coprifuoco’ dalle 18, con possibilità di introdurre l’autocertificazione.

LE REGIONI A RISCHIO

Tre Regioni a rischio definito Alto: si tratta di Lombardia (Rt a 2,01), Piemonte (1,99) e Calabria (1,84). Queste rientrerebbero nello ‘Scenario 4’ tracciato dall’Iss. Lo steso in cui sono inserite anche zone con rischio ‘Moderato’, come Molise (Rt 2,01), Bolzano (1,92), Emilia Romagna (1,6) e Trento (1,56). Nello ‘Scenario 3’, invece, figurano come territori a rischio ‘Alto’ la Puglia (Rt a 1,47), Sicilia (1,38), Toscana (1,19) e Sicilia (1,38). Il rischio è ‘Moderato’ in Friuli Venezia Giulia (1,47), Umbria (1,45), Lazio (1,43), Marche (1,35) e Campania (1,29).

Rispondi