Morra: “Abbiamo bisogno di riflettere anche sulla solidarietà globale”

di Francesco Morra*

Spero vivamente che ognuno di noi che stiamo vivendo con tristezza, preoccupazione ed ansia questo momento di emergenza sanitaria possiamo e dobbiamo riflettere su quanti morti ci sono nel mondo e in particolare in Africa per malattie infettive.
Nell’ultimo quarto di secolo si sono ripresentate ben 20 malattie infettive tradizionali e, nello stesso periodo, sono comparse nuove infezioni mortali, prima sconosciute: HIV, Ebola, febbre di Lassa. In Africa sono presenti malattie infettive che continuano a rappresentare un grave problema per la salute della popolazione, ma che in diversi casi sono infezioni potenzialmente prevenibili. Nella valutazione della situazione due elementi sono particolarmente importanti per l’Africa: l’accesso ai vaccini e ai farmaci e le politiche che ne promuovono l’uso.
L’Europa avrebbe tanto da imparare da alcuni Paesi africani. La pandemia ha dimostrato perché abbiamo bisogno di solidarietà globale. La globalizzazione ha reso i paesi interdipendenti, non solo economicamente ma anche biologicamente. Eppure negli ultimi mesi hanno prevalso le posizioni isolazioniste.

*sindaco di Pellezzano

Rispondi