Nuovo Dpcm: al vaglio lockdown locali, Napoli nel mirino.

Di Maria Francesca Troisi

Il Governo mette in campo nuove misure anti-Covid, a una sola settimana dall’ultimo Dpcm.
Il nuovo decreto potrebbe essere firmato già in serata di domani, 2 novembre, dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Nel nuovo Dpcm sono al vaglio ipotesi di lockdown locali, a livello territoriale e provinciale. Le città interessate dovrebbero essere Milano, Napoli, Torino, Genova, Caserta, Varese e Como, e altre del Veneto e del Sud del Paese. Esclusa per ora Roma. Questa mattina ci sarà una nuova riunione tra Governo e Regioni, nel pomeriggio, invece, un nuovo vertice con i capidelegazione e i ministri più direttamente interessati dalle misure in programma.

Con buona probabilità, una volta individuate le zone rosse, saranno le autorità locali a stabilire misure più severe.
Si pensa anche a ridurre gli orari per i negozi, limitare bar e ristoranti, chiudere i centri commerciali nel weekend e limitare gli spostamenti regionali, che dovranno essere comprovati da esigenze di lavoro, salute o urgenze da giustificare con apposite autocertificazioni. Con queste misure si ha chiaramente necessità di risorse aggiuntive che vadano ad aggiungersi a quelle stanziate dal governo con il decreto Ristori.

Per quanto riguarda la scuola, la didattica a distanza potrebbe essere portata al 100% nelle scuole superiori, ma anche per la terza media.

Rispondi