Dpcm, Conte: “Tre aree diverse in base al rischio”. La Campania sembra non a rischio.

Di Maria Francesca Troisi

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha presentato in Camera e Senato le misure del nuovo Dpcm.
Conte: “Nel prossimo Dpcm tre aree corrispondenti a vari scenari di rischio”.

Continua il Premier: “In coerenza con quanto prevede il piano a cui ho fatto riferimento, il prossimo Dpcm individuerà tre aree, corrispondenti ad altrettanti scenari di rischio, per ciascuno dei quali sono previste misure via via più restrittive.

L’inserimento di una Regione all’interno di una delle tre aree, con la conseguente, automatica applicazione delle misure previste per quella specifica fascia, avverrà con ordinanza del ministro della Salute e dipenderà esclusivamente e oggettivamente dal coefficiente di rischio raggiunto dalla Regione, all’esito della combinazione dei diversi parametri quale certificato dal report ufficiale dell’ISS che viene diffuso periodicamente”.

Il primo provvedimento sarà nazionale, con coprifuoco presumibilmente alle 21 (e non più alle 18), la chiusura dei centri commerciali nei weekend, didattica a distanza al 100% nelle scuole superiori e riduzione della capienza dei mezzi di trasporto al 50%

Il secondo provvedimento riguarda le Regioni in cui si presenta una situazione ritenuta critica. Il terzo riguarda le Regioni che hanno un rischio più elevato, con conseguenti zone rosse da delimitare e stop ad attività non essenziali.

La Campania al momento non rientra nelle Regioni ad alto rischio.

Rispondi