De Luca: “Continua lo sciacallaggio contro la sanità campana”

Di Maria Francesca Troisi

Vincenzo De Luca nega da giorni che le terapie intensive degli ospedali di Napoli siano al collasso, nonostante le numerose foto e video dei cittadini, che documentano quello che vedono.
L’ultimo, drammatico caso, il paziente trovato morto nel bagno del Cardarelli, in cui video e foto sono diventate virali in un attimo, ma che non mostreremo su queste pagine, perché ci ricordiamo ancora cosa sia l’umana pietà.

Testimonianze dure, queste, e sotto gli occhi di tutti, che peseranno non poco sulla possibile scelta di portare la regione Campania a cambiare colore.
Intanto ieri il premier Giuseppe Conte ha parlato del “caso” Napoli: “Siamo lo Stato, e se ci sono segnalazioni diffuse di criticità sulle strutture sanitarie della città di Napoli serve dare un segnale”.

Anche il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio è intervenuto duramente: “Le immagini del paziente ritrovato morto nel bagno dell’ospedale Cardarelli di Napoli sono scioccanti. Siamo di fronte a fatti drammatici e inaccettabili, episodi che ci spingono ad agire come Governo centrale, perché non c’è più tempo. A Napoli e in molte aree della Campania la situazione è infatti fuori controllo”.

Il ministro degli Esteri sottolinea: “Il paziente trovato morto accasciato nel bagno all’ospedale Cardarelli è la più cruda e violenta di numerose testimonianze che mi giungono ogni giorno dagli ospedali campani: persone curate in auto nei parcheggi, altre che muoiono in ambulanze del 118 a cui non viene assegnata la destinazione; altre ancora che neanche vengono prelevate da casa nonostante le continue chiamate. La vita e il diritto alla salute di ogni singolo cittadino sono delle priorità che vanno tutelate sopra ogni cosa. Se non riescono a farlo gli enti territoriali, lo deve fare lo Stato”.

La replica di De Luca, in una nota ufficiale, è sempre la stessa: sciacallaggio contro la sanità campana. “Prosegue una intollerabile campagna contro la sanità della Campania. Si sta diffondendo la notizia che l’Esercito verrà a montare un ospedale da campo nella nostra regione. Nessun ospedale da campo verrà in Campania. L’unica nostra richiesta è da tempo l’invio di medici, e da questo punto di vista le risposte non sono arrivate. Il resto è sciacallaggio”.

Rispondi