Supporto economico e copertura di polizze private in funzione antiCovid. La lettera degli autonomi a De Luca e Fortini

Garantire a tutte le partite Iva un supporto economico per la copertura sanitaria durante l’emergenza Covid-19. E’questo l’obiettivo del movimento Autonomi e Partite Iva che ha richiesto, attraverso una lettera indirizzata al presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca ed all’assessore alle politiche sociali Lucia Fortini, l’ attivazione di un “bonus assicurazione Covid moment” a tutela di questa categoria ancora non adeguatamente assistita economicamente in un momento di indubbia difficoltà e a prevedere la copertura dei costi sostenuti per polizze private. “Ad oggi, tutti i dipendenti statali e privati sono garantiti da INPS o INAIL per malattia da Covid-19 – affermano in una nota i membri del movimento – ma non le partite Iva: con questa richiesta si intende ampliare la garanzia della tutela nei confronti loro e dei lavoratori autonomi, che, in caso di contagio, non percepiscono né reddito, in quanto impossibilitati a lavorare, né alcuna forma di indennità di malattia (a parte qualche rara eccezione)”. “Per equiparare la tutela, e migliorare anche la prevenzione, noi autonomi e partite Iva – hanno proseguito i rappresentanti del movimento guidato a livello regionale da Giuseppe Calvanese – quali rappresentanti dell’intero corpo sociale dei professionisti, degli Imprenditori e delle Aziende, riteniamo che sia necessario prevedere, da parte della Regione Campania, la copertura dei costi di polizze private”. In seguito alla proposta da parte del movimento è giunta anche un’ipotesi di calcolo del benefit da assegnare: “In Campania ci sono circa 350.000 Partite IVA, ne consegue che, considerando che il premio assicurativo oscilla tra le 250,00 e le 300,00/400,00 euro, per un’indennità di circa 3.000,00 euro, il
costo complessivo dell’intervento dovrebbe ammontare a circa 105.000.000,00 euro. Le risorse si potrebbero individuare tra quelle destinate ai vari “bonus” o tra le risorse destinate alla ripresa del
tessuto economico, valutandone le priorità. Riteniamo l’intervento assolutamente necessario ed urgente, da eseguire immediatamente, data la gravità crescente della situazione complessiva delle Partite IVA, nella nostra Regione come nel resto d’Italia”. “Con questo intervento – hanno concluso i rappresentanti del movimento – avremo la possibilità di potersi assicurare e soprattutto di dare un aiuto concreto alle Partite IVA, usufruendo di un rimborso assicurativo che le aiuterà a sostenere la crisi ed a ripartire. Siamo anche certi che la Regione che realizzerà un intervento del genere, dimostrerà con i fatti e non con le parole, di essere vicina alla categoria produttiva italiana”.

Rispondi