Acqua rossa a Santa Teresa, “Liberamente Insieme”: «Il ministro Costa ha accolto le nostre preoccupazioni»

Dopo l’ennesimo fenomeno dell’acqua rossa dal torrente Fusandola che sfocia a mare sulla spiaggia di Santa Teresa, interviene anche l’associazione “Liberamente Insieme” rappresentata dall’avvocato Oreste Agosto che ha ricevuto risposta dal Ministero dell’Ambiente in merito ai “reflui rossi ecotossici”.

LA NOTA DELL’ASSOCIAZIONE:

«Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha  finalmente accolto le vive preoccupazioni manifestate da un gruppo di cittadini, rappresentati dall’Avv. Oreste Agosto, con riferimento  all’inaccettabile sversamento di acque ‘non sane’ e alla fuoriuscita di ‘reflui  rossi’ sulla Spiaggia di Santa Teresa, già qualificati come ‘ECOTOSSICI’  dall’Arpac e dichiarati ‘NON CONFORMI’ alle leggi vigenti.  Con nota in data 16 ultimo, il Direttore Generale del Ministero ha chiesto  all’Ente Comunale e all’ARPA Campania, con informativa al Sig. Prefetto e alla collaterale Direzione Generale per la Sicurezza del Suolo e dell’Acqua,  di “verificare lo stato dei luoghi e di trasmettere ogni informazione utile ai fini  della prevenzione di un eventuale danno ambientale”. Si avvia così un percorso che dovrà portare alla individuazione delle fonti di  inquinamento e consentire un utilizzo sicuro dell’arenile, soprattutto da parte dei  bambini, con il recupero della dignità e del decoro della Spiaggia più amata dalla  Comunità. In tal senso, non sarà trascurata alcuna successiva verifica a tutela degli interessi  di tutti». 

Rispondi