BALLA PER ME, TIZIANO E JOVA PER LA PRIMA VOLTA INSIEME

di Antonio Sica

Balla per me, non è solo il titolo di uno dei possibili tormentoni dell’estate 2020. Bensì, è il nome del quinto singolo estratto dall’album “Accetto Miracoli” che sancisce per la prima volta il connubio (pazzesco) tra Tiziano Ferro e Lorenzo Jovanotti. I due con la loro energia rappresentano, senza dubbio, in questo momento il meglio della musica italiana per sound e capacità di coinvolgere una nazione intera. Tra i due c’è una netta differenza vocale, per estensione e timbro, eppure in questo disco questo fattore è stato usato con consapevolezza ed esperienza tanto da diventare un valore aggiunto nel trasformare queste note in una trascinante ballata dance. “Era il 1987 quando comprai il mio primo disco italiano ed era di Jovanotti – afferma il cantante di Latina – non sapevo nemmeno che si chiamasse Lorenzo ma il mio sogno era quello di cantare con lui. Ora è successo e il risultato è una delle canzoni più di cuore dell’album. Credo sia percepibile tutto il desiderio e l’entusiasmo di quel ragazzino di 7 anni , che sogna di cantare con il suo idolo e, sebbene non abbiamo mai avuto prima l’occasione di incrociare le nostre voci, in questo pezzo sembra che cantiamo insieme da sempre”. Parole importanti quelle di Tiziano, ovviamente, rivolte a Lorenzo, reduce (tra le altre cose) da un faticoso ma bellissimo tour in bici in Sud America che ha trasformato, come spesso accade, in un grande successo mediatico (questa volta su Rai Play). Così, la risposta non si è fatta attendere: “Lui è uno dei più grandi artisti che abbiamo. Dal primo momento in cui Tiziano mi ha fatto ascoltare Balla per me, mi si è stampato in testa il ritornello. È un pezzo che ha qualcosa di immediato, parla di vita vera su un battito che pulsa, ma presenta una complessità armonica e compositiva piuttosto inusuale oggi”. Difatti, al primo ascolto il singolo può sembrare distante dalle sonorità a cui ci hanno abituato i due big della musica italiana, ci lascia così di stucco ma mentre riflettiamo su quanto ci piaccia effettivamente il motivetto ci è già entrato in testa. Sarà questo il tormentone dell’estate? Chissà, quello che vi posso dire è di non ballare per me ma con me su questo nuovo frammento di musica italiana.

Rispondi