Calendario Gutenberg 2021, 12 Opere per urlare forte un “No alla Violenza sulle donne”

Venerdì 15 Gennaio, ore 12, la presentazione Online sul sito della Casa Editrice gutenbergedizioni.com

Torna anche quest’anno l’ormai storico appuntamento con il Calendario edito dalla casa editrice salernitana Gutenberg Edizioni, specializzata nel settore dell’Arte Contemporanea.
Dopo l’edizione 2020, che ha coinvolto oltre 700 artisti provenienti da tutte le regioni d’Italia e culminata
con la presentazione a Palazzo Venezia di Napoli, la casa editrice ha deciso di portare avanti il progetto e l’idea di un Calendario che accompagnasse appassionati – e non solo – del mondo dell’Arte in questi nuovi e speranzosi 365 giorni del 2021.

Il Tema

Il Tema scelto quest’anno riguarda la piaga sempre più preoccupante della Violenza sulle donne, che la
casa editrice ha così tradotto nel progetto: “Novantuno ferite impossibili da rimarginare. Novantuno fragorosi ed assordanti rumori. Novantuno, come le vittime di femminicidio registrate solo in questo 2020.
Vite tradite, strappate e private della loro unicità. Gutenberg Edizioni sceglie di dedicare il nuovo Calendario Gutenberg 2021 alle Donne, con un’accezione molto più larga ed onnicomprensiva. Focalizziamo l’attenzione su tutte le Donne che ancora oggi sono costrette a combattere silenziosamente le loro battaglie con impensabili carnefici. Ci piace l’idea di costruire, giorno dopo giorno, un’unica roboante voce che urli forte e convinto il proprio “NO ALLA VIOLENZA”, di ogni forma e genere. Non potevamo, dunque, veicolare questo messaggio in altro modo se non attraverso l’estro e la visionarietà di quattro meravigliose Artiste. Ognuna, con la propria unicità, ha provato a raccontare la complessità dell’universo femminile, realizzando un gigantesco mosaico, prezioso e variegato.
Non VoltArti, c’è sempre una via d’uscita. Troviamola, insieme!”

Le Artiste

Eliana Petrizzi, Francesca Poto, Mary Cinque e Angela Rapio sono le 4 Artiste scelte dal professore e critico d’arte Massimo Bignardi per trasmettere, attraverso le loro opere, uno spettro di sensazioni e sentimenti contrastanti. L’universo “Donna” raccontato dalle Artiste è costantemente cangiante, talvolta distopico. Le loro voci, passione e dedizione per l’Arte ci restituiscono 12 Opere che lasciano filtrare uno spiraglio di luce in questi tempi bui.

Rispondi