Campania, fino al 23 in classe solo materne e prime tre elementari

Non si torna in aula lunedì in Campania: fino al 23 gennaio in classe ci saranno solo le materne e le prime tre elementari. Resteranno sospese le attività didattiche in presenza delle classi quarta e quinta della primaria, della scuola secondaria di primo e secondo grado. Questo è quanto viene previsto da una nuova ordinanza del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Resta altresì consentito lo svolgimento della formazione in presenza presso gli istituti penitenziari, nel rispetto delle misure di sicurezza sanitaria, nonché della formazione professionale. Previa valutazione da parte dell’istituto scolastico restano consentite in presenza le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali o con disabilità. Deve essere assicurata, sempre su richiesta, la fruizione dell’attività didattica a distanza agli alunni con fragilità del sistema immunitario proprie o di persone conviventi. Fino al 23 gennaio è, inoltre, sospesa la mensa scolastica (salvo che per i convitti). Le Asl territorialmente competenti potranno prevedere ulteriori test antigenici rapidi per attivare il monitoraggio dell’andamento dei contagi relativo al personale della scuola, docente e non docente. I test potranno svolgersi anche presso gli istituti scolastici. Per le Università invece resta la raccomandazione di adottare piani di organizzazione della didattica a distanza, salvo specifiche necessità.

Rispondi