Castori: “La prestazione di oggi è stata la risposta più importante”. Sebastiani: “Mi sono rotto i…”

Fabrizio Castori

Un soddisfatto Fabrizio Castori a fine gara analizza la prova in campo: “La prestazione di oggi è stata la risposta più importante al periodo delicato che stavamo vivendo. Era importante vincere e quella di oggi è stata una vera e propria vittoria del gruppo. Non era semplice, sia perché venivamo da tre pesanti sconfitte sia perché affrontavamo un avversario molto forte. Abbiamo sbagliato davvero poco, meritando ampiamente questo risultato. Come più volte sottolineato il mercato è importante ma non fondamentale. Ciò che conta di più è la crescita avuta dalla squadra fino a questo momento e che dovrà continuare ad avere da qui in avanti. Sono contento per Gondo e Cicerelli che, avendo trovato anche il gol, potranno sicuramente acquisire ulteriore fiducia. Questo dimostra la grande qualità dell’organico, in cui anche chi gioca meno può e deve dare sempre il proprio contributo” – ha concluso il mister.

Roberto Breda

L’ex bandiera della Salernitana ha analizzato la gara e si addossa tutte le colpe della sconfitta: “Gli errori sono frutto di letture sbagliate e senza intensità è dura. Se non mettiamo caparbietà su tutte le situazioni del campo e in alcuni momenti della gara le cose si fanno difficili. Loro battagliano, noi quando ci dimentichiamo di dover combattere andiamo in difficoltà. Hanno fatto due tiri in porta e hanno segnato, significa che dovevamo avere un’altra interpretazione. La colpa è mia e dello staff che forse non riusciamo a trasmettere dei concetti alla squadra. Intensità? Tante volte dipende dalla lettura più che dagli interpreti. Ci sono giocatori che hanno fatto diverse partite. Questo era il centrocampo di Ascoli ma la gara è stata diversa. Nelle analisi che si fa dei match si cerca di vedere difetti strutturali ma non è così”.

Daniele Sebastiani

Intervistato da Rete 8, il presidente Sebastiani è sembrato molto adirato e ha rilasciato queste dichiarazioni: “Primo tempo inguardabile, senza nerbo nè cattiveria. Sono molto arrabbiato, domani mi sentiranno. Chi non sta bene si può sedere. L’ho già detto al mister che ha la mia totale fiducia. Cominciamo a dare le colpe a chi le ha. Adesso mi sono abbondantemente rotto i…”.

Rispondi