Piogge e disagi, un film già visto

Pioggia fa rima con disagio, binomio che trasforma il vivere quotidiano di migliaia di cittadini in un percorso ad ostacoli: strade che si allagano oltre ogni ragionevole misura, fiumi che straripano, colline che franano.

Annunci

Masuccio Salernitano, lo scrittore che ispirò Romeo e Giulietta

Tommaso Guardati è un nome che a molti salernitani non dirà nulla, perché è dai più conosciuto come Masuccio Salernitano. Con questo nome gli sono stati dedicati anche una suggestiva stada salernitana e il porto turistico. Di famiglia probabilmente originaria di Sorrento, Masuccio nacque nel Seggio del Campo, in pieno centro storico salernitano.

Il Moulin Rouge di Samarcanda

Le luci dei nostri riflettori si accendono su un ambizioso progetto teatrale della compagnia Samarcanda di Battipaglia che domani sarà in scena presso la sala Truffaut di Giffoni Valle Piana con “Au Moulin Rouge de Paris”. Con noi Enzo Fauci, direttore artistico, regista, formatore di Samarcanda Teatro.

Cartolina, un saluto dal sapore vintage

“Mi spedisci una cartolina?”. Quante volte abbiamo pronunciato e ascoltato questa frase? Con amici e parenti un tempo non poi lontanissimo ci scambiavamo cartoline di saluti quando si andava in vacanza. Gli album dei ricordi ne sono pieni. Mare, montagna, città d'arte per non parlare di quelle osé che facevano la gioia di adolescenti focosi in cerca del proibito.

Eleonora Barbapiccola, la filosofa cartesiana che ruppe gli schemi

Giuseppa Eleonora Barbapiccola nacque a Salerno, presumibilmente, nel 1702. Non ci sono pervenute molte notizie sulla sua infanzia e riguardo alle origini dei suoi genitori. La fama di Eleonora Barbapiccola è legata alla traduzione che fece dei Principia Philosophiae di Cartesio. La sua opera non fu soltanto una traduzione di alto livello, bensì un manifesto dei diritti delle donne all'educazione e all'istruzione.

La “moda” del Cibo free

Senza zucchero, senza lattosio, senza glutine, senza olio di palma, senza grassi, senza conservanti e coloranti, senza polifosfati e senza solfiti. Sono solo alcune delle definizioni che da non molti anni a questa parte compaiono in bella mostra sulle etichette dei più disparati prodotti alimentari.