Sentenze pilotate in cambio di denaro e regali: in manette giudici tributari e imprenditori

di Marta Naddei Quasi quaranta milioni di euro “abbuonati” grazie agli interventi dei giudici. Mazzette, viaggi, regali e posti di lavoro: era questa la merce di scambio tra imprenditori e magistrati tributari. Obiettivo? Aggiustare sentenze in favore di alcune aziende in grossa difficoltà debitoria verso l'Erario. La Guardia di Finanza di Salerno, su disposizione della … Continua a leggere Sentenze pilotate in cambio di denaro e regali: in manette giudici tributari e imprenditori

Annunci

De Luca, piange il telefono: «Con lui? Neanche per sogno»

“Ciao, sono io”. “Buonasera, dottore”. “Ah, sì. Mi dica”. “Non resistevo più, pensavo a te”. La più celebre telefonata della canzone italiana tra Claudia Mori e Franco Morgan rivive in quel del Consiglio regionale. A un capo del telefono, nel 2019, c’è il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca; dall’altro, il consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle, Tommaso Malerba.

Uva di San Matteo, «recuperiamo pagina importante della nostra storia»

Recuperare l’uva Sanginella vuole dire salvaguardare le tradizioni salernitane e valorizzare la biodiversità del territorio. Ne è fermamente convito il vicedirettore di "Coldiretti Salerno", Enzo Galdi, che in passato si è reso promotore del ripristino di alcuni vitigni autoctoni sulle colline salernitane.

«La Sanginella? Non solo uva da tavola. Ecco i suoi mille utilizzi»

E' nel cuore di Ogliara, quartiere collinare dallo splendido affaccio sul golfo di Salerno, che la tradizione della Sanginella continua il suo antico percorso. A portarlo avanti, il viticoltore Maurizio Prisco di “Rosso Beneficio”, azienda agricola a conduzione familiare e dedita alla produzione di rossi come Aglianico e Montepulciano, nonché di golose leccornie a base proprio di Sanginella.

Moda inclusiva per amarsi e battere i pregiudizi

Italian inclusive fashion by Benedetta De Luca: è il marchio di moda lanciato dalla giovane influencer e aspirante avvocatessa salernitana. Benedetta, è affetta fin dalla nascita da una rara malattia, l’agenesia del sacro che la costringe a vivere con le sue inseparabili stampelle.

Salerno, città a ostacoli per chi ha una disabilità: «Sia a misura di tutti»

Barriere architettoniche, mezzi di trasporto inaccessibili ai disabili e ancora tanto da fare in termini di inclusione. A denunciarlo la consigliera per le pari opportunità e membro dell’assemblea nazionale del Pd Anna Petrone secondo cui, la città capoluogo ha ancora tanto da fare per essere accessibile ai disabili.

Fine Vita, i medici salernitani si dividono

Aiutare a morire non è sempre un reato, ma senza una normche delimiti modalità e casi in cui un medico può abdicare al giuramento di Ippocrate, sul tema può essere caos. E’ dunque recentissima giurisprudenza la sentenza del 25 settembre 2019 con la quale la Corte Costituzionale è intervenuta nella controversa questione del cosiddetto suicidio assistito, dichiarando non punibile ai sensi dell’articolo 580 del codice penale “chi agevola l’esecuzione del proposito di suicidio di un paziente affetto da una patologia irreversibile che gli causi sofferenze intollerabili, tenuto in vita da trattamenti di sostegno vitale ma in grado di prendere decisioni consapevoli”.

«Sentenza storica. Cappato e Dj Fabo paladini della civiltà»

«È una decisione storica». Così Filomena Gallo, segretaria nazionale dell'associazione Luca Coscioni - che da anni lotta per i diritti costituzionali violati, per l'eutanasia legale e per il suicidio assistito - commenta la sentenza della Corte di Cassazione sul caso Marco Cappato che ha rischiato fino a 12 anni di carcere per aver aiutato Dj Fabo a morire in Svizzera, tramite il suicidio assistito, una pratica ancora oggi illegale in Italia.