Via del Mare, capienza ridotta per il terzo atto di Coppa

Il restyling dello storico impianto giallorosso rischiava di mettere in dubbio l'esordio stagionale tra le mura amiche. Patron Saverio Sticchi Damiani ha però tenuto fede alla promessa di ospitare il terzo atto di Tim Cup, quello in cui fanno il loro esordio le formazioni del massimo campionato.

Annunci

Il Palasport di Capriglia nuova casa della Virtus Arechi

Il roaster blugranata ha lasciato Matierno. Al fine di offrire una struttura adeguata ai tanti appassionati del basket salernitano, la società cara al patron Nello Renzullo ha trovato l’accordo con Giampaolo Rizzo, gestore del PalaSport di Capriglia.

Antonio Grimaldi, protagonista del teatro anticonvenzionale

Un incontro particolare, oggi. Come in qualsiasi settore, anche nel teatro non bisogna chiudersi considerandosi realizzati, non bisogna aver paura del confronto ma cercarlo, e ogni volta che durante i laboratori di Primomito mi confronto con bambini, ragazzi, adulti, li invito sempre a guardarsi intorno, ad ammirare, studiare, confrontarsi con altre compagnie, e soprattutto ad andare a teatro, vivere quell'arte a 360 gradi, non limitarsi.

Addio a Fracas, l’uomo dei derby: genio e sregolatezza del calcio

Era il 18 agosto del 1982 e al Vestuti andava in scena il derby di Coppa tra Salernitana e Napoli. La sfida, da sempre infuocata per il sano campanilismo che da decenni anima le due rappresentative, viene decisa da un gol di Ferrario dagli undici metri.

«Un privilegio combattere per gli altri»

Ultimo si racconta. In occasione del premio legalità “Sant’Alfonso” 2019 conferitogli dall’arcidiocesi Amalfi – Cava de’ Tirreni, il colonnello Sergio De Caprio ha avuto la possibilità di raccontarsi e raccontare la vita all’interno dell’Arma e della “Crimor”, oggi smantellato, gruppo specializzato all’interno dei Ros che si occupò non solo della cattura del capo della cupola mafiosa Totò Riina, ma anche dell’inchiesta “Duomo Connection” che accertò un’intensa attività edilizia della malavita siciliana, realizzata - secondo l'accusa - con la collaborazione degli imprenditori Sergio Coraglia e Gaetano Nobile.

Noe e Nas sempre più depotenziati Ultimo: «E’ un genocidio culturale»

Quelli ambientali e contro la salute pubblica possono essere considerati i reati del secolo. «Quello ai danni dei carabinieri appartenenti al Noe e al Nas è un vero e proprio genocidio culturale»: questo, invece, l’accorato appello del colonnello “Ultimo”, al secolo Sergio De Caprio.