Coronavirus, l'iniziativa "Sos spesa" del Pd di Vietri sul Mare

“Sos spesa”. Questa l’iniziativa messa in campo dal Partito democratico di Vietri sul Mare, nell’ambito dell’emergenza Cornavirus. Il Circolo Pd di Vietri sul Mare, sotto la guida del segretario Gerardo Ferrari, ha inteso adoperarsi fattivamente per una raccolta fondi che possa, presso alcuni esercizi commerciali di generi alimentari, fungere da fondo-spesa per eventuali famiglie in difficoltà. “Questa iniziativa – spiegano – si prefigge di promuovere un più corale contributo nella misura in cui i singoli cittadini intenderanno contribuire durante la consueta spesa di generi di prima necessità”. “L’idea riecheggia il noto “caffè sospeso” ma, nel corrente dramma sanitario sempre più anche economico, da gesto simbolico d’amicizia potrà diventare concreto atto civico e fraterno”, proseguono. “Va da sé che la detta proposta è anche intesa quale esercizio di responsabilità e trasparenza (come massimamente richieste in questi tempi) sia da parte dei commercianti che intenderanno partecipare, che da parte degli eventuali fruitori, i quali, siamo sicuri, siano quelli davvero in necessità di ottenere la solidarietà di quanti vorranno condividere la nostra azione. Sappiamo di famiglie in vera difficoltà, e questi nostri concittadini, con il riserbo che spesso caratterizza i bisognosi, non potranno che dirsi grati d’essere vietresi tra i vietresi”. Tecnicamente: sarà possibile da martedì 24 marzo 2020 ritirare presso gli esercizi commerciali che hanno aderito (Centro alimentari Rocciola – Vietri Sul Mare; CRAI – Vietri Sul Mare; Panificio Autuori – Marina Di Vietri; Alimentari Fasano Vincenza – Dragonea) un sacchetto contenente generi alimentari di prima necessità. sacchetti della spesa saranno per motivi organizzativi e di equità predisposti in modo da contenere ognuno la stessa quantità e tipi di prodotti, i cittadini in evidenti condizioni di necessità potranno recarsi come indicato presso i negozi e chiedere il sacchetto solidale. Non è richiesta alcuna documentazione, soltanto un’auspicata correttezza civica. “I cittadini – spiegano ancora i promotori- che vorranno aderire all’iniziativa potranno contribuire, ognuno secondo disponibilità, lasciando una cifra al termine della spesa o con liberi contributi in denaro da consegnare agli esercenti. Sarà compito dei responsabili del circolo Pd Vietri sul Mare informare di volta in volta la cittadinanza sull’andamento dell’iniziativa”.

“È necessario, in questi frangenti soprattutto, ricordarsi degli ultimi e di chi si trova in difficoltà; e speriamo con questo gesto contribuire alla (ri)costruzione di una società e di un tessuto civico che vincano la crisi e ne escano più giusti ed umani, e meno votati al profitto e al personalismo”, concludono dal Pd di Vietri sul Mare

Rispondi