Coronavirus, Santoro scrive a De Luca: “Tamponi a tappeto per tutti gli operatori sanitari”

“Il governatore ha prolungato la quarantena fino al 14 aprile, ma se non si si decide nel disporre tamponi a tappeto per gli operatori sanitari rischia di vanificare questo sacrificio che in milioni di persone stiamo portando avanti per vincere questa battaglia”.

Così il consigliere comunale e provinciale Dante Santoro che, in una lettera indirizzata a Palazzo Santa Lucia, chiede tamponi a tappeto per tutelare il personale sanitario.

“Da Consigliere Provinciale a Salerno prima, ed in tutte le province campane successivamente, ho raccolto il grido d’allarme di centinaia di operatori sanitari e addetti ai lavori che ogni giorno sono in trincea per difendere vite umane nei nostri ospedali ed in luoghi sensibili in cui entrano a contatto con migliaia di pazienti a cui offrono cure, buttando il cuore oltre l’ostacolo in questo momento drammatico. Non c’è giorno in cui un medico o un infermiere non mi contatti per rimarcarmi come la regione Campania non voglia disporre i tamponi a tappeto per gli operatori sanitari, che ogni giorno potrebbero avere contatti con malati di coronavirus asintomatici o successivamente riscontrati e, oltre a rischiare la propria salute, rischiano di diventare veicolo di diffusione della pandemia per i loro stessi pazienti e per i familiari. Questi eroi in corsia vanno tutelati da tutti noi perchè stanno combattendo per sei milioni di campani, spesso con pochi mezzi e risorse, e continuano ad essere esposti al contagio (a Napoli si contano già decine di casi) o peggio ancora stanno diventando, loro malgrado, veicolo di contagio per centinaia di campani. Il governatore ha prolungato la quarantena fino al 14 aprile, ma se non si si decide nel disporre tamponi a tappeto per gli operatori sanitari rischia di vanificare questo sacrificio che in milioni di persone stiamo portando avanti per vincere questa battaglia! Chiediamo al governatore De Luca di non lasciare soli medici,infermieri ed operatori e di disporre i tamponi a tappeto per tutelare loro, i pazienti e chi vuole che finisca quest’incubo, prevedendo le dovute misure per chi risultasse contagiato dal COVID-19”.

Rispondi