Cosa fare in casa mentre fuori incombe il Coronavirus

di Rossella Graziuso

“Un uomo che osa sprecare un’ora di tempo non ha scoperto il valore della vita“ – Charles Darwin.

Ognuno di noi, in questi giorni, si trova a fare i conti il proprio tempo, quel tempo che fino alla scorsa settimana sembrava non essere sufficiente per contenere i nostri impegni, i nostri hobby, le nostre passioni. Oggi il tempo sembra addirittura troppo. Le lancette dell’orologio camminano lente e lo spazio in cui si svolge la nostra quotidianità è avvolto da una rarefatta monotonia.

Ci sentiamo come imprigionati nelle sabbie mobili, desiderosi di correre verso quella normalità di cui siamo stati privati a causa di un virus che impone distanze tra individui.

Stiamo modificando le nostre abitudini e forse stiamo riscoprendo il piacere dello stare a casa.

Pertanto adesso le soluzioni sono due: o lamentarsi dalla mattina alla sera per quello che non abbiamo oppure approfittare in modo produttivo e riscoprire il piacere di stare le mura domestiche.

I cantanti attualmente non possono fare concerti. E’ severamente vietata ogni forma di assembramento. Poiché il mondo non si ferma, molti di questi artisti hanno ben pensato di utilizzare i social per fare dei mini concerti on line proprio per non perdere il contatto con i fan. Jovanotti, ad esempio, ha allietato il pubblico con una diretta chiamata “Jova house party”

In streaming è possibile trovare, oltre ai concerti home made, tante cose interessanti che diventano alternative valide in queste giornate a tratti noiose. Dai film alle mini serie televisive, dalle lezioni di yoga alle piattaforme come Youcanprint che permettono di leggere gratuitamente un e-book.

Molte casalinghi invece si ritrovano in questi giorni ad ammazzare il tempo facendo le “pulizie di primavera” che diventano occasione per lavare tutte quelle cose che durante l’anno non si ha mai il tempo di detergere per bene: dalle tende ai cuscini dai tappeti ai copridivani. Basta munirsi di aspirapolvere e di soluzioni a base di aceto o bicarbonato ed il gioco è fatto!

Per gli amanti del bricolage questo è il momento migliore per aggiustare una serratura, per sistemare quel cassetto che da mesi non scorre alla perfezione o per costruire quel veliero in legno lasciato in un angolo del garage. Spopola inoltre tra gli amanti del decupageil riciclo creativo. Si dà una seconda vita a tutti quegli oggetti che erano pronti per finire nella spazzatura ed è questa un’attività da condividere anche con figli adolescenti. D’altro canto invece è possibile sistemare casa liberandoci di tutti quegli oggetti che non ci danno più gioia, di cui non comprendiamo l’utilità.

Inoltre, poiché estetiste e parrucchieri hanno purtroppo dovuto abbassare le saracinesche, si può approfittare del tempo a disposizione per concedersi un rituale di bellezza. Un bagno caldo, una maschera viso, uno scrub corpo: tutto questo ovviamente diventa fattibile per una mamma nel momento in cui i figli sono caduti un sonno profondo!

Una cosa che consiglio a tutti è quella di creare una vision board: si tratta di un collage (digitale o vero e proprio) in cui si inseriscono le immagini, le frasi, le citazioni, gli aforismi che rappresentano ciò che siamo o meglio ciò che vorremmo fare della nostra vita, una sorta di diario, un vademecum degli obiettivi da raggiungere, un collage di buoni propositi che va stampato, una volta terminato ed attaccato in un punto ben visibile della casa. Questo ci ricorderà chi siamo, accrescendo la nostra autostima e la voglia di non perdere di vista i nostri obiettivi.

Il tempo, dunque, è un alleato prezioso. Facciamo in modo che diventi un confidente, un amico, una sorta di trousse per noi donne, un contenitore di sogni e di aspettative per riscoprirci più creativi e meno soli.

Rispondi