GAIA GENTILE, UNA PASSWORD PER SCACCIARE LA TRISTEZZA

di Antonio Sica

Un sorriso genuino e un’energia contagiosa sono le caratteristiche che cogli nell’immediato quando incontri Gaia Gentile, poi se clicchi play ti rendi conto che ha anche un grande talento musicale. Innamorata della sua Puglia, Gaia si è resa protagonista di questo lockdown con Password: “Questo pezzo è nato all’inizio della Quarantena. Come tutti, onestamente, ero un po’ confusa da questa situazione. È stato bello approfittare di questa cosa per catapultarmi nella musica e buttar fuori quello che avevo dentro. – così il giovane talento dai ricci d’oro racconta la nascita del suo ultimo singolo scritto a quattro mani con Nicolangelo Colapietro – L’intento era quello di scacciare i pensieri negativi nonostante tutto”. E sembra, quindi, che la Password per fare tutto questo sia “Nai nai na”; uno scacciapensieri, che ci fa stare bene ma soprattutto ci invita a godere ciò che la vita ci pone senza prendersi troppo sul serio, a riflettere sulla frenesia dei nostri tempi, sul fatto che possono nascere imprevisti più grandi di noi e tutti noi ineguale maniera spesso restiamo impotenti. Ma ascoltare questo brano non basta bisogna, come con tutte le canzoni di Gaia, guardare anche i videoclip ufficiali: “Io adoro i video e amo unire tutte le mie passioni. – difatti, nelle clip è possibile anche notare una confidenza piuttosto spiccata con il ballo e la recitazione, accentuata da una naturale ed eloquente mimica facciale – Voglio con il video dare quel tocco in più alla musica, rivelando quello che invece poteva restare in dubbio. “In questo caso l’uscita del brano è accompagnata da un breve filmato interamente ideato, girato e prodotto “in casa” per le ragioni che, ahimè, tutti noi conosciamo; diretto e montato da Mimmo Greco, ha visto anche la collaborazione dei fan che hanno inviato le loro “storie Instagram” in cui interpretavano liberamente le parole del brano. Adesso non resta altro che cantare e ballare sulle note di Gaia Gentile augurandoci che presto si possa avere un disco, che a detta del suo produttore Lorenzo Maffia, sembra essere già in lavorazione. E allora sapete cosa vi dico: Nai Nai na!

Rispondi