Giffoni: sindaco Giuliano annuncia ricandidatura

di Marcello D’Ambrosio

Per quanto potesse sembrare scontato, il sindaco di Giffoni Valle Piana Antonio Giuliano ha rotto gli indugi e ha annunciato la sua ricandidatura per il secondo mandato. Nonostante le incertezze sulla data del voto che potrebbe anche slittare a causa del voto. La città è già tappezzata di manifesti con lo slogan “Il futuro è nel presente”. Stando a quanto si apprende, la lista “Giffoni Bene Comune” di cui Giuliano è il candidato sindaco dovrebbe essere un mix composto tra uscenti e nuovi ingressi. Di sicuro sarà presente il giovane Elio Verace, che ha ufficializzato la sua candidatura con un post su Facebook condiviso dallo stesso primo cittadino. E della partita sarà anche l’uscente Giuseppe Marrandino che bei giorni scorsi ha annunciato che sarà di nuovo in campo. Sull’altro fronte, a partire da Giffoni Democratica, la storica lista che ha governato Giffoni Valle Piana dal 1995 al 2014 di cui oggi è capogruppo Lucio Mancino non c’è ancora nulla di ufficiale. Sconfitta nel 2016 con Ugo Carpinelli candidato a sindaco, è l’unica compagine presente all’opposizione, anche se nel tempo ha avuto due defezioni: si tratta dei consiglieri Donato Verace e Marianna Ulturale. Resta da capire se saranno presenti liste ispirate al centrodestra e al Movimento 5 Stelle, che a Giffoni Valle Piana esprime la deputata Anna Bilotti, eletta alle politiche del 2018. Di sicuro dunque la ricandidatura di Giuliano che ha affidato a un post su Facebook l’annuncio:”Cinque anni fa, avete scelto me come vostro rappresentante, assegnandomi la responsabilità di dare un nuovo volto a Giffoni Valle Piana. Insieme, abbiamo restituito alla nostra Città la giusta dignità, rendendola una Città sempre più centrale, sempre più europea. Abbiamo lavorato senza sosta, senza risparmiarci mai, e questo ci ha permesso di raggiungere tutti gli obiettivi che ci eravamo posti. Soprattutto siamo riusciti a sentirci comunità.U na comunità con una fiducia ostinata nel futuro e nelle potenzialità di Giffoni Valle Piana. Per questo – per questa determinazione testarda che ci caratterizza – ho deciso di dare continuità alla linea che abbiamo tracciato. E so di non essere solo in questo percorso, perché è nel presente che vedo agitarsi il futuro. Abbiamo fatto tanto in questi cinque anni. Può bastare? Assolutamente no, non siamo che all’inizio. Il futuro è nel presente”.

Rispondi