Governo: Sgarbi a Conte, ‘Si dimetta e vada in Cina’

“Abbiamo perso tutto: la libertà, la scuola, il lavoro, abbiamo chiuso i cinema, i teatri, i ristoranti, i musei. Non è una crisi al buio, è una crisi in piena luce. Lei ha perso la protezione del suo padrino che lo ha sfiduciato: Zingaretti non la voleva. Lei non è indispensabile, non è stato eletto, dunque sia onesto e responsabile: si dimetta e vada in Cina”. Lo ha detto Vittorio Sgarbi, intervenendo in Aula alla Camera.

Rispondi