“Il giardino della legalità”, il progetto destinato ai detenuti di Fuorni

Un giardino da affidare ai detenuti: è questo, in sintesi, il nuovo progetto su cui sta puntando Iside Russo, presidente della Corte d’appello di Salerno che, nel corso della sua relazione durante l’inaugurazione dell’anno giudiziario ha infatti annunciato la realizzazione del progetto “Il giardino della legalità”, con il coinvolgimento della magistratura di sorveglianza e del direttore del carcere per affidare ai detenuti la cura del giardino e delle aiuole della Cittadella Giudiziaria anche per rendere visibili gli effetti del finalismo rieducativo tramite il reinserimento dei condannati. Inoltre, la Conferenza permanente su proposta del presidente Russo ha deliberato l’istituzione di due commissioni: a, b, c, d, e ed f ad illustri personalità non solo salernitane. A decidere a chi conferire questo prestigioso riconoscimento sarà proprio la Commissione che provvederà ad intitolare le aule d’udienza. All’altra commissione spetterà invece il compito di stabilire quali opere d’arte possano essere collocate all’interno della Cittadella.

Di Erika NOSCHESE

Rispondi