LA CANZONE DELL’ORA: AMALFI,DI DAVIDE NAPOLEONE

di Mariafrancesca Troisi

Torniamo indietro nel tempo, in uno spazio sospeso tra presente e passato, con la costiera amalfitana a fare da sfondo ad una storia iniziata tanto tempo fa. Una storia a cui il cantautore Davide Napoleone (originario di Capaccio) arriva casualmente, ricostruendo un albero genealogico che riguarda un suo omonimo, Napoleone, con cui condivide amore per la musica e nome d’arte. Vito Manzo, questo il suo vero nome, è vissuto ad Amalfi tra gli anni ’20 e gli anni ’50; durante la guerra scriveva dal fronte poesie e lettere, che hanno ispirato la realizzazione di “Amalfi”. La canzone racconta una storia d’amore “impossibile”, che si realizza grazie alla magia dei luoghi protagonisti della vicenda. Un sound fresco, che mantiene un uso coraggioso del dialetto nel ritornello, come a fare da ponte idilliaco tra passato e presente. Omaggio sentito al Sud Italia, che conserva tradizione e internazionalità. Davide Napoleone è uno dei cantautori più promettenti della scena musicale italiana: collabora dal 2016 con Sony Atv; ha scritto per Michele Bravi (“Solo per un po’ “); Booda, secondi classificati ad XFactor (“Elefante”); la vincitrice di Amici Gaia Gozzi (“Mi ricordo un po’ di me”); Chiara Galiazzo (“Ci siamo persi” – contenuto nel nuovo album della cantante, in uscita il 3 luglio). Ha prodotto Giorgieness, per il singolo d’esordio del suo ultimo album “Maledetta”, e collaborato con Valentina Parisse. In passato ha aperto i live (campani) di Max Gazzè, Brunori Sas, Levante, Riccardo Sinigallia.

Rispondi