Nutri-Menti, a Capaccio Paestum il progetto di Sarah Falanga

Sta per aprirsi a Capaccio Paestum in provincia di Salerno un sipario contagioso per tutti i lavoratori dello spettacolo, per alimentare il pubblico di cultura che recentemente scarseggia per la chiusura di cinema e teatri. Il Progetto “Nutri-Menti” è ideato da Sarah Falanga e realizzato dalla collaborazione tra Accademia Magna Graecia ed il Comune di Capaccio Paestum, sostenuto ardentemente dal coraggioso sindaco FRANCO ALIERI, prevede il ritorno in scena del teatro, inteso come diritto fondamentale dell’uomo. All’interno del progetto generale “NUTRI-MENTI” (articolato in quattro punti riguardanti lo spettacolo dal vivo nelle piazze, la scuola d’arte drammatica dell’Accademia Magna Graecia, l’azione didattica nelle scuole di ogni ordine e grado) nasce la serie “RITROVA-MENTI”.

Si tratta della produzione di dieci puntate narranti la storia di una compagnia di attori, che trovano uno spiraglio di luce nel buio della pandemia che chiude i sipari del mondo. E’ anche la storia di una polis che riconosce nelle sue antiche origini il segreto della rinascita: Capaccio Paestum che apre le porte ad un progetto innovativo di ripresa dell’arte. Le riprese video sono cominciate e sono la fusione tra storie umane dei dieci attori protagonisti e la concretizzazione del “chi è di scena” tra la gente. Si assiste quindi anche alla messa in scena degli spettacoli nelle piazze della città, ai quali il pubblico potrà assistere in sicurezza dalle proprie abitazioni. La proposta è di curare l’Italia agendo tra la gente. Portando il teatro tra la gente. Non sarà un sacrificio riprodurre lo stesso spettacolo in ogni angolo di una città, nelle piazze, nei cortili, la gente potrà assistere allo spettacolo dalle proprie finestre, dai propri terrazzi, dai balconi sarà un nuovo teatro ma pur sempre teatro. Rispettando tutele regole delle normative andai COVID, poiché il pubblico potrà assistere ad uno spettacolo rimanendo al sicuro. Il cast dello spettacolo, che è anche quello della serie, è tutelato da tamponi giornalieri. Il teatro, in questo caso, è il luogo più sicuro del mondo, oltre ad essere un set cinematografico dove ci sono protagonisti attori e spettatori.

Sostiene Sarah Falanga: “Nel dubbio delle continue variazioni imposte dai numerosi DPCM, l’Accademia studia la messa in scena di spettacoli godibili sia in presenza, che attraverso i mezzi mediatici sicuri. Ho deciso, pertanto, di produrre una serie che racconti la vita degli attori e che prediliga la messa in scena dello spettacolo dal titolo “INEDITO”, all’interno della stessa. La serie sarà articolata in dieci puntate da 50 minuti ciascuna e sottolinea la possibilità di andare in scena in luoghi diversi dagli spazi teatrali canonici, poiché “Tutto il mondo è palcoscenico”. Esigenza primaria è non perdere la catarsi del Teatro, in attesa di poter rifrequentare i luoghi storici che “coccolano in belle culle architettoniche, il pubblico inebriato di bellezza” (cit. dallo spett.)”. Il messaggio che si vuole diffondere è di uscire definitivamente dall’idea che la cultura sia un bene superfluo, soprattutto in un paese come l’Italia in cui sono nati tutti i tipi di arti, letterature, archeologie, realizzando un progetto come NUTRI- MENTI che sia da monito per il mondo. Dichiarazione del Sindaco Franco Alfieri: “Quella di Sarah Falanga e dell’Accademia Magna Graecia è un’idea vincente: se la pandemia non permette alle persone di andare a teatro, è il teatro che va dalle persone. E noi, che come Città di Capaccio Paestum facciamo della cultura la nostra priorità, con l’impegno dell’assessore al ramo Antonella Di Filippo, abbiamo deciso di sostenere questa brillante iniziativa. Nella speranza di poter presto godere dell’arte teatrale nei luoghi dedicati, siamo contenti di averla portata per le vie della nostra città, facendo di Capaccio Capoluogo un teatro a cielo aperto.”

Rispondi