Operazione tutela ambientale a Pontecagnano Faiano. Fratelli d’Italia: Solo spot? Riattivare stazione polizia municipale

di Oriana Giraulo

Questa mattina il Sindaco di Pontecagnano Faiano è stato impegnato in una serie di controlli, nel quartiere Magazzeno, atti a prevenire il fenomeno dei reati predatori attenzionando in special modo delle aree occupate da extra comunitari.
“Grazie a questa forte azione di vigilanza il Nucleo Elicotteristi dei Carabinieri riesce a contrastare fenomeni come lo sversamento di sostanze nocive nei corsi d’acqua e l’abusivismo, tutte pratiche che danneggiano gravemente la nostra terra” – queste le dichiarazioni che il sindaco ha scritto sul proprio profilo Facebook – ” Un ringraziamento particolare va a chi ha coordinato le operazioni: il Colonnello Sarica, il Comandante Laurentini, il Maggiore Sisto, il Tenente Maddalena e il Comandante della Polizia Municipale Lancetta. La nostra attenzione sul tema della tutela ambientale e della sicurezza del territorio sarà sempre al centro della politica di sviluppo di Pontecagnano Faiano.
Di altro parere invece Giuseppe Corrado, commissario cittadino di Fratelli d’Italia che accusa il sindaco di realizzare solo spot.
Infatti, a suo dire, la zona litoranea, continuamente esposta a fenomeni criminali, merita un’attenzione maggiore considerato il difficile momento attuale, alla luce della chiusura imposta per tante attività causa covid e dai problemi relativi alla circolazione veicolare data dalle limitazioni all’altezza del ponte sul torrente Asa che ne ha causato l’isolamento.
La richiesta di Fratelli d’Italia è la riattivazione del presidio in via Mar Ionio ribadendo all’Amministrazione comunale la necessità di predisporre il potenziamento del corpo dei vigili urbani, per una più efficace presenza sul territorio, e l’ampliamento del sistema di videosorveglianza sul territorio, collegato in tempo reale con il comando di polizia.
“Il presidio di polizia municipale in litoranea sia riattivato per dare un segnale di presenza forte nelle periferie” dichiara il commissario cittadino di Fratelli d’Italia Giuseppe Corrado che aggiunge: “L’inaugurazione in pompa magna, avvenuta in data 31 luglio 2020, della stazione rappresenta un simbolo di legalità e sicurezza per i cittadini ma dopo la conclusione dell’estate, la stazione funziona o è stato solo uno spot politico? Chiediamo maggiore presenza dei vigili in zona e un sistema di videosorveglianza più capillare per contrastare i reati diffusi. Basta passerelle in Litoranea solo in estate”.

Rispondi