Pallanuoto, parla Nicola Cuccovillo: tra rinnovi e addii prende forma la nuova Rari Nantes Salerno

di Matteo Maiorano – Salerno inizia a scrivere il proprio futuro. Il Covid 19 ferma il campionato ma non le ambizioni di un roster, quello rarinantino, che già freme in vista della ripresa dell’attività. In attesa di una seconda primavera, si spera, all’altezza della fame sportiva del territorio. Il presidente Gallozzi ha ammesso di voler alzare l’asticella e, senza le atmosfere di un fumoso fantamercato, confermare la quasi totalità di una rosa costruita per la salvezza ma con la maturità dei piani alti della classifica. Il primo rinnovo in casa Rari è quello di Nicola Cuccovillo. Il 25enne barese è stato sempre sicuro della sua scelta e non ha esitato un attimo quando il ds Rampolla gli ha chiesto di restare: “Sono felice di poter difendere per un altro anno i colori giallorossi. Appena il ds mi ha inviato il contratto ho ricevuto il messaggio di congratulazioni del Matteo Citro: il suo giudizio è fondamentale per tutti gli elementi della rosa”. Ora la vera sfida è migliorare: “Vedo ancora margini di progresso. La squadra potrà anche essere puntellata ma lo spogliatoio è base solida. Ho girato molto negli scorsi anni e non è facile trovare un ambiente come quello salernitano. La Rari Nantes è un’ondata di entusiasmo per tutto il movimento”. Si lavora già al futuro: “Inizia un progetto triennale per poter prendere parte alle coppe. Non sarà semplice né scontato: l’obiettivo resta la salvezza, da raggiungere anzitutto per far prendere consapevolezza all’organico e ribadire, all’Italia, che Salerno è funzionale e ambiziosa nel panorama della pallanuoto. Quando sei una matricola è semplice, tante squadre fanno bene all’esordio: il difficile inizia adesso”.

foto di Marina Carascon per Napoleggiamo

Rispondi