Ricco: "I nostri incassi rasentano lo zero"

“Siamo in piena emergenza. Gli incassi a Salerno rasentano lo zero”. E’ il grido d’allarme lanciato da Gaetano Ricco, presidente della Radio Taxi Salerno. E proprio i tassisti rappresentano una categoria particolarmente colpita da questa crisi, in riflesso diretto delle restrizioni sugli spostamenti e del crollo delle prenotazioni da parte dei turisti sia in città che nel comprensorio delle due costiere. “Già all’incirca un mese fa con l’inizio della vicenda del Coronavirus c’era stato un calo degli incassi, che ormai sono del tutto annullati – ha infatti aggiunto Ricco – Gli alberghi non sono chiusi ancora del tutto, ma sembrano aperti per puro spirito di servizio”. Ormai gli affari sono ridotti al lumicino e limitati soltanto a coloro che usufruiscono del servizio taxi per motivi di estrema necessità o per spostamenti improrogabili di lavoro. “Non riceviamo da settimane chiamate da strutture ricettive. Ciò è ancora di più un motivo di sconforto siccome in primavera il nostro lavoro poteva giovare di un’impennata – ha proseguito Ricco, che ha poi espresso il suo parere sugli effetti del Cura Italia – La manovra ha dato per grandi linee ciò che ci si aspettava, ma occorre aspettare le direttive dell’Inps su cassa integrazione e congedo parentale. Siamo molto scettici a tal proposito visto che le aziende saranno costrette ad erogare le ferie non godute fin ora, dovendosi sobbarcare il costo che in genere viene scaglionato nel corso dell’anno. Nel nostro caso non è in crisi un’unica azienda, ma l’intero popolo degli autonomi, inclusi i tassisti che già non vivevano un bel periodo”. 

Rispondi