Riprendiamoci il nostro BENESSERE

Di Giovanna Senatore

Con le nuove disposizioni e la maggiore libertà che ci è stata concessa, tutti abbiamo voglia di riprenderci la nostra vita, ritrovare il nostro benessere e la nostra bellezza. In questi ultimi due mesi abbiamo trascorso moltissimo tempo in casa tra divano e cucina… è la nostra bocca ad aver fatto più attività fisica, ora è arrivato il momento di far funzionare il resto del corpo. Il web pullula di nuove e vecchie diete: dalla mediterranea, alla chetogenica, dal digiuno intermittente all’ultima dieta, divenuta di moda perché seguita dalla cantante Adele, la sirt. Facciamo attenzione: ognuno di noi è diverso dall’altro, abbiamo la nostra storia di peso, i nostri problemi di salute, la nostra vita personale…Nessuno è uguale all’altro, per questo motivo le diete non andrebbero scambiate, ne prese da un sito anonimo che chiede semplicemente età, altezza e peso, siamo molto di più di quel numero che leggiamo sulla bilancia. Possiamo sicuramente cominciare con piccoli passi per ritrovare il benessere fisico e mentale, cominciamo con le “pulizie”, come abbiamo fatto il cambio di stagione, liberandoci dai vestiti pesanti per fare spazio a quelli più leggeri, così deve essere per l’alimentazione, via i cibi più pesanti e facciamo spazio a quelli più leggeri. Piccole rinunce e riassestamenti dell’alimentazione che ci porteranno a ritrovare un certo benessere, analizziamo, attentamente, le nostre abitudini alimentari e modifichiamole dov’è necessario.

· Quanta acqua beviamo al giorno? Cominciamo a contare i bicchieri che consumiamo quotidianamente: devono essere almeno sei, ed eliminiamo qualsiasi bibita gassata e zuccherata.

· Quanti pasti facciamo? Spilucchiamo tra un pasto e l’altro? Abituiamo il nostro corpo a digiunare per un tempo più lungo ogni giorno di più.

· Dopo pranzo e dopo cena siamo abituati a mangiare un dolce, fosse anche un piccolo cioccolatino? Eliminiamolo o almeno sostituiamolo con del cioccolato fondente all’ 85% di cacao.

· La sera quando ci rilassiamo sul divano a guardare un film abbiamo l’abitudine di sgranocchiare salatini o patatine? Evitiamole assolutamente: senza rendercene conto assumiamo tanto cibo in più che non solo ci fa ingrassare ma ci gonfia, visto che hanno un discreto contenuto di sale.

· I pasti principali devono essere sempre equilibrati nei nutrienti, ci devono essere i carboidrati, le proteine e i grassi, solo così riusciamo a sentirci appagati per un tempo più lungo. Mangiare solo un’insalatona non è la tattica migliore per dimagrire: non ci sentiamo appagati ma gonfi e abbiamo un senso di pienezza che dura molto poco, dopo di che la fame ci farà spiluccare in continuazione. Bene l’insalata a inizio pasto ma poi aggiungiamo altro.

· E, infine, ricominciamo a muoverci: camminiamo, corriamo, balliamo…l’importante è muoversi.

Rispondi