Salerno, il sito di compostaggio è chiuso. Mazzeo: “Si faccia chiarezza”

Di Andrea Pellegrino

È chiuso da dicembre il sito di compostaggio di Salerno. E i tempi ed il futuro dell’impianto di trattamento dei rifiuti sono ancora incerti. A chiedere chiarezza Nico Mazzeo, consigliere comunale del gruppo ‘Oltre’ che durante la scorsa seduta consiliare ha sollevato il problema. «Vorrei conoscere le motivazioni della chiusura ma anche la data della possibile riapertura, o almeno capire ciò che sta accanendo», spiega Mazzeo.

La gestione dei rifiuti, per ora, pare che sia nelle mani della Gesco che li starebbe dirottando verso il sito di Ostaglio, sempre in attesa di una possibile riapertura del compostaggio di Salerno che a quanto pare potrebbe anche cambiare gestore. Attualmente l’impianto di via De Luca è affidato alla Salerno Pulita dopo la risoluzione contrattuale con la Daneco, iniziale ditta privata di gestione.

Negli anni scorsi la gestione del sito di compostaggio è finita prima sotto i riflettori dell’Anac di Salerno e poi della Procura della Repubblica di Salerno. Indagini che potrebbe essere ancora in corso.

Rispondi