Sospetto caso di Coronavirus al Ruggi, giovane trasferito al Cotugno di Napoli

Primo caso sospetto di coronavirus all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Si tratta di un giovane salernitano che ha trascorso circa due mesi in Cina, dove vive la fidanzata. Il giovane si è recato al pronto soccorso del nosocomio locale accusando tutti i sintomi del virus, quindi febbre alta e difficoltà respiratorie. Il ragazzo, infatti, per due mesi ha vissuto proprio in una delle aree definite “focolaio” del coronavirus. Il giovane è stato messo in isolamento fino alle 16.30 quando un’ambulanza dell’associazione Humanitas lo ha prelevato, facendolo uscire da una porta laterale del pronto soccorso, conducendolo verso l’ospedale Cotugno di Napoli. A seguire, in prima persona, le operazioni anche il presidente dell’associazione Roberto Schiavone. Attimi di caos al pronto soccorso, dopo la diffusione della notizia.

Rispondi