Terra dei Fuochi, “Via la classe dirigente che ci divora come un tumore”

Un disastro certificato quello dell’Istituto Superiore di Sanità sulla correlazione tra i tumori e la Terra dei Fuochi, una tragedia che in questi anni si è portata via neonati, bambini, adolescenti, ragazzini, con malformazioni, leucemie, nascite premature, tumori infantili e malattie respiratorie. “Responsabili del dramma della maggioranza del nostro popolo sono imprenditori che sversavano e sversano, politici che coprono, chi doveva tenere gli occhi aperti e li ha chiusi, chi offende la nostra sofferenza: la classe dirigente tutta – commenta amaro Giuliano Granato Coordinatore di Potere al Popolo Campania – Io non dimentico l’allora Ministra Lorenzin che nel 2014 attribuiva l’alto tasso di tumori nella Terra dei Fuochi agli stili di vita, al troppo fumo, troppo alcol o ai troppi cibi grassi. Non dimentico il Presidente della Campania De Luca che nel 2018 affermava che la Terra dei Fuochi, parole sue, non esiste. E non dimentico che il nuovo Consiglio Regionale campano, insediatosi dopo le elezioni di settembre 2020, con la complicità finanche del gruppo M5S, ha eliminato la Commissione Speciale Terra dei Fuochi. Non ha più lacrime la gente della mia terra, ma ha ancora fiato per gridare che questa classe dirigente che li ha traditi e venduti, noi non la vogliamo”.

Rispondi