Tornano le chiamate-truffa a danno degli anziani: attenzione quando rispondete al telefono!

di Sabrina Gambaro

La pandemia ha fermato molte cose, ma non il pericolo della truffa!

Tornano le segnalazioni di chiamate-truffa finalizzate ad estorcere facilmente denaro ad una delle categorie più fragili e abbandonate della nostra società: gli anziani.

Tutto avviene con una semplice chiamata dove il truffatore, fingendosi un parente, chiede alla vittima, ignara di tutto, di ritirare un pacco da parte sua e di pagarlo alla consegna, promettendo poi di restituirgli i soldi non appena passerà a casa sua per recuperarlo. Cosa che non avverrà mai (ovviamente)!

La pericolosità di questo tipo truffa sta proprio nella sua verosimiglianza: pacchi veri con beni materiali all’interno e la conoscenza di dati personali della vittima da parte dei malviventi. È proprio quest’ultimo punto che ha fatto cadere nell’inganno molti anziani che, sentendo il nome del proprio nipote o parente al telefono, si sono fidati di quanto veniva detto. È bene non abbassare mai la guardia perché la truffa ora può bussare anche ai nostri citofoni!

Rispondi