Una pizza in teglia per combattere il Coronavirus, la ricetta del pizzaiolo Luca Salerno


Come combattere la noia del dover rimanere in casa senza potersi gustare una buona pizza? A dare il rimedio, Luca Salerno, pizzaiolo di In Time ed il titolare del noto locale salernitano, Matteo Alfieri.

«Abbiamo pensato che in questo periodo così particolare fosse importante per i nostri clienti avere anche solo 10 minuti di spensieratezza, è importante essere consapevoli della pericolosità di questo virus ma è anche importante distrarsi ogni tanto visto che per cause di forza maggiore siamo costretti sempre di più a rimanere chiusi in casa. Inoltre è possibile dalla pagina internet della guida contattarci sia via facebook che whatsapp, forniremo supporto tecnico a cuinque abbia voglia di provare ad essere pizzaioli per una sera», conclude Alfieri.

«Ho deciso di creare una ricetta semplice e veloce per ottenere una buona pizza da fare in casa e gustarla in compagnia, un po’ per riempire il vuoto del sabato sera senza la propria pizza preferita, un po’ per sfruttare questi giorni tra le mura di casa per ricreare un momento di serenità e di aggregazione familiare che solo un prodotto “giocoso” come la pizza riesce a dare. Sono completamente disponibile – dice Luca – a rispondere ad eventuali dubbi e domande, semplicemente contattandomi tramite la pagina Facebook di “InTime -pizza a domicilio– “ oppure sul mio profilo Instagram @lucasalernogram Ricordo ai nostri clienti che in questo momento la soluzione migliore è stare a casa per il benessere di tutti e che riprenderemo il nostro lavoro con più entusiasmo di prima per farvi vivere la migliore esperienza di pizza a domicilio possibile».

Non resta che provarla e quindi ecco la ricetta:

𝐏𝐈𝐙𝐙𝐀 𝐓𝐎𝐍𝐃𝐀 𝐅𝐀𝐓𝐓𝐀 𝐈𝐍 𝐂𝐀𝐒𝐀
Ingredienti per due pizze:
– 500g di farina 0
– 5g di lievito di birra fresco
– 300g di acqua
– 15g di sale fino

In una ciotola alta e capiente mescola con un cucchiaio di legno i 500g di farina e il lievito sgretolato. Unisci i 300g di acqua cominciando ad impastare fino a raggiungere una consistenza soda ed elastica. Aggiungi i 15g di sale e termina l’impasto con le mani. Riponi l’impasto nella ciotola precedentemente usata, copri con pellicola e lascia riposare per un’ora. A questo punto, forma due panetti da 400g e mettili su un banco coperte con pellicola a lievitare per 6 ore. Il peso del panetto sarà perfetto per una classica teglia da forno casalingo 30×20 Una volta finito il tempo di lievitazione, accendi il forno alla massima temperatura; stendi la pizza su semola rimacinata in modo omogeneo rigorosamente a mano, ungi la teglia con olio e poni la tua pizza, farcisci a piacere ricordando di inserire il fiordilatte a metà cottura. Cuoci a 250 gradi per 12 minuti e sforna su una griglia per far perdere la restante umidità.                      

Rispondi