Weekend blindati, ipotesi di anticipo del coprifuoco. Conte insiste su scuole aperte

Il premier Conte vuole le scuole aperte già dal 7 gennaio. Ma fino al 15 si valutano nuove restrizioni in attesa di un nuovo Dpcm che comunque manterrà il sistema dei colori e misure nazionali soprattutto nei weekend. Si valuta anche un anticipo del coprifuoco, attualmente in vigore dalle 22. Tra le proposte emerse un coprifuoco già a partire dalle 20.

E’ quanto emerge dal vertice che Conte ha tenuto con i capidelegazione del governo.

Il prossimo weekend, a prescindere delle varie zone individuate dopo il 7 gennaio, potrebbe essere rosso o arancione per l’Italia intera. E così anche i successivi che saranno disciplinati con un nuovo Dpcm. Insomma bar e ristoranti chiusi (se non per l’asporto e la consegna a domicilio) il sabato e la domenica, con divieto di spostarsi oltre il comune di residenza. Misure in attesa del vaccino che, però, stenta a decollare almeno in Italia, dove tempi e modalità sono lenti rispetto al resto del Mondo.

Alle misure nazionali, poi, si aggiungeranno eventualmente quelle disposte dalle varie regioni, compresa naturalmente la Campania di Vincenzo De Luca. A prescindere dalle decisioni di Conte e del governo, De Luca, al momento, manterrà chiuse le scuole.

Rispondi